Mutuo e piano di ammortamento alla tedesca, differenza con quello francese, info utili

201

Indice dei contenuti

Che cosa si intende per piano di ammortamento alla tedesca? Qual è la differenza con quello alla francese? I piani di ammortamento di un mutuo non sono tutti uguali, e la comprensione delle loro caratteristiche e differenze vi aiuteranno anche a capire qual è la soluzione più adatta alle vostre esigenze e alla vostra situazione reddituale. In questa guida parleremo appunto di piano di ammortamento alla tedesca.

Che cosa si intende per piano di ammortamento

Prima di parlare di mutuo e piano di ammortamento alla tedesca e della differenza con quello alla francese, è necessario spiegare che cosa sia un piano di ammortamento in generale. Questo, infatti, indica il modo in cui restituirete il capitale prestato per un mutuo dal vostro finanziatore, comprensivo di interessi.

Con un piano di ammortamento verrà determinato l’importo del prestito, la data entro la quale dovrà essere saldato il debito, la periodicità della rata, i criteri per la determinazione di ogni singola rata e il debito residuo.

Le rate di qualsiasi tipologia di piano di ammortamento contengono due elementi basilari:

  • La quota capitale
  • La quota di interesse

Mutuo e piano di ammortamento alla tedesca e differenza con quello alla francese

In Europa, i piani di ammortamento più utilizzati sono quelli alla francese, quello alla tedesca e quello all’italiana.

Oggetto di questa guida sarà la differenza tra quello alla tedesca e quello alla francese. Per quello all’italiana, vi rimandiamo alla guida completa ad esso dedicata e presente su questo stesso sito.

In un mutuo con piano di ammortamento alla tedesca, l’importo di ogni singola rata è costante, e in questo è del tutto simile a quello alla francese. Ciò vuol dire che, per tutta la durata del finanziamento, andrete a pagare delle rate che avranno tutte lo stesso importo.

La differenza con un piano di ammortamento alla francese sta invece nel fatto che, in quello alla tedesca, il pagamento avviene in anticipo, ovvero all’inizio del periodo, in attesa che maturi.

Il calcolo del piano di ammortamento alla tedesca, quindi, viene fatto sommando il primo ammortamento, il pagamento coincidente con l’erogazione del prestito e gli interessi.

Riassumendo, il piano di ammortamento alla tedesca prevede:

  • Una rata costante
  • Il pagamento anticipato degli interessi
  • Il pagamento della quota di interessi all’inizio del periodo a cui si riferisce
  • Il pagamento di una prima rata costituita solo da interessi
  • Il saldo anticipato della rata, rispetto all’inizio dell’ammortamento
  • Il pagamento di una rata finale composta esclusivamente dalla quota capitale, il cui importo è uguale a quello della rata costante)
Così come nel piano di ammortamento alla francese, quindi, anche in quello alla tedesca le rate sono tutte costanti e composte da una crescente quota capitale e da una decrescente quota di interessi, ad esclusione della prima e dell’ultima rata.

Esempio di piano di ammortamento alla tedesca

Facciamo a questo punto un esempio pratico di piano di ammortamento alla tedesca, ipotizzando che stiate richiedendo un prestito per un mutuo pari a 60.000 euro, con un tasso del 6% e da rimborsare in 12 rate semestrali dell’importo di 5.890,80 euro.

Andrete prima a pagare in anticipo gli interessi, quindi verrà considerato un tasso di periodo, che ipotizziamo al 3%. Arriverete a un valore complessivo di 1.656,31 euro. L’ultimo saldo, invece, avrà un capitale identico alla rata e non verranno applicati interessi

Arrivati alla penultima rata, l’interesse maturerà di 6.190,80 euro. Questo dovrà essere moltiplicato al 3% (tasso di periodo) e sarà pari a 170,72 euro. Attualizzandolo, scenderà a 169,75.

Quart’ultima cifra andrà poi sottratta, ottenendo la quota capitale di 5.890,80, riferibile a quello antecedente pari a 11.615,85 euro.

A chi conviene il piano di ammortamento alla tedesca

Ogni piano di ammortamento va rapportato ad ogni specifica situazione di cui richiede un mutuo per acquistare una casa, e quindi deve adattarsi alla vostra condizione reddituale, in modo da consentirci di poter pagare in maniera agevole le rate del debito ma anche di rassicurare l’ente erogatore.

Un conto, infatti, è se siete lavoratori dipendenti, avete un lavoro a tempo indeterminato e percepite una busta paga che vi dà la serenità di poter pagare ogni mese la rata del prestito. Un’altra cosa è, invece, essere assunti a tempo determinato o non avere la certezza di una busta paga, come nel caso dei liberi professionisti. Ognuna di queste situazioni deve farvi ben riflettere sul tipo di piano di ammortamento che andrete a scegliere.

Nel caso del mutuo con piano di ammortamento alla tedesca, in base alle caratteristiche analizzate possiamo affermare che sia particolarmente appetibile per tutti coloro che posseggono un posto fisso e una busta paga alla quale potranno appoggiarsi per tutta la durata del rimborso del debito contratto con la banca o con la finanziaria.

Tuttavia, prima di prendere qualsiasi decisione, è bene che vi affidiate all’esperienza di un consulente finanziario, il quale vi indirizzerà sulla scelta più giusta da fare in base alla vostra specifica situazione e alle vostre esigenze.